fbpx

Blog

PREMIO DANZA “CARLO GESUALDO” – TERZA EDIZIONE

Campania felix della danza con Avellino eletta capitale in occasione della terza edizione del Premio Danza “Carlo Gesualdo” in scena da 12 al 14 aprile proprio al Teatro Carlo Gesualdo.

Un evento nato dall’idea iniziale di Guendalina Manzi, con la direzione artistica di Fabrizio Esposito, il patrocinio del Comune di Avellino ed in collaborazione con Ensemble di Guendalina Manzi, Academy Dance di Piera Guariniello – Art Director Fabrizio Esposito e la partnership con il Centro Nazionale Sportivo Libertas Campania. Un sodalizio umano e professionale che ha condotto il Premio Danza “Carlo Gesualdo” nel novero degli eventi di richiamo con un appeal ormai internazionale.

«Da sempre avevo il desiderio di organizzare un evento che avesse la danza come protagonista ma che fosse allo stesso tempo inclusivo rispetto all’arte in generale – afferma Guendalina Manzi – La prima persona alla quale ho pensato per affidarvi la direzione artistica è stato Fabrizio Esposito, per il suo talento di ballerino e la sua esperienza nell’organizzazione di eventi di grande portata».

Danzatore del Teatro San Carlo di Napoli dal 1986 al 2012, Esposito ha calcato i palcoscenici insieme ai più grandi ballerini al mondo, da Nureyev a Bolle, dalla Fracci all’Abbagnato, oltre a importanti esperienze di direzione artistica come il Napoli Danza FestivalAmalfi InternationalRoscigno Danza e Open Danza Live. «Ho subito accettato con entusiasmo l’invito di Guendalina, una professionista dotata di profonda sensibilità artistica – risponde Fabrizio Esposito – l’intento alla base di questo evento è quello di creare per la prima volta un premio di tale portata dedicato alla danza, un po’ come avviene in città come Milano e Roma.

Il programma di questa tre-giorni è fittissimo, rivolto ai giovani talenti ed agli appassionati che affolleranno la città ed il suo teatro. Infatti per la vetrina internazionale di venerdì 12 aprile saranno protagonisti al Teatro Carlo Gesualdo l’étoile e coreografo internazionale Giuseppe Picone, il giornalista e scrittore Roger Salas, il direttore di Media Arts Ajkun di New York Leonard Ajkun, le étoile del Balletto di Cuba Vittorio Galloro ed Arianne Lafita Gonzalvez, la coreografa Roberta Fontana, il maître du ballet Fabio Gison e lacclamato Enrico De Marco per l’hip hop.

In occasione della vetrina nazionale di domenica 14 aprile saranno protagonisti ancora Giuseppe Picone, Roger Salas, Leonard Ajkun, il talent scout e organizzatore di eventi della danza Vincenzo Macario, il coreografo internazionale Kristian Cellini, la coppia Vittorio Galloro ed Arianne Lafita Gonzalvez, Enrico De Marco ed il docente e coreografo hip hop A.K.A. Salvatore Capasso. La direzione artistica ha cdeciso di cominciare con il botto venerdì 12 con spazi performativi a cura di tre compagnie per altrettanti titoli che saranno rappresentati al Teatro Carlo Gesualdo nella “Matinèe contemporanea” alle 9.30 ed in replica alle 11.30.

Si tratta di “Sacre” a cura del progetto di formazione @Motion, regia di Fabrizio Esposito con coreografia a cura di Fabrizio e Riccardo Esposito; “MDMA” del Centro di Produzione Nazionale della Danza Korper, idee e coreografia di Gennaro Maione; “Performing” Human Bodies ArtGarage Organismo di Produzione Nazionale della Danza. 

Ma non è ancora tutto, anzi! Nella tre-giorni ci sarà anche la mostra fotografica ad ingresso libero “Pina vieni a ballare con me”, a cura di Francesco Carbone, ovviamente dedicata a Pina Bausch – Founder of Tanztheater Wuppertal. Tutto a supporto della serata di gala di domenica 14 aprile dalle ore 21.00 con ospiti internazionali: le étoile Lucìa La Carra e Matthew Golding; la prima ballerina dell’Opera di Vienna Liudmila Konovalova; Alejandro Virelles, Principal Dancer dello Staatsballet Berlin, English National Ballet e Ballet National de Cuba; Margarita Cheromukhina e Toma Kriznar, Principal Dancer at Belgrade National Theater; Thomas Giugovaz e Hamin Park della Compañía Nacional de Danza de España; la star della danza made in Naples Giuseppe Picone e Julie Shanahan, danzatrice del Tanztheater Wuppertal Pina Bausch.

Il Premio al Talento sarà assegnato a Thomas Giugovaz, il Premio alla Carriera alla meravigliosa Lucìa La Carra, il Premio alla Diffusione della danza alle direttrici della sezione danza del Teatro Bellini di Napoli Manuela Barbato ed Emma Cianchi mentre il Premio alla Critica sarà appannaggio della storica firma di mezzo mondo della danza Roger Salas. Ci sarà infine l’ambitissimo “Premio Danza Carlo Gesualdo 2024” che sarà assegnato alla Tanztheater Wuppertal Pina Bausch per onorare la memoria di Pina Bausch che continua a esistere oggi nel lavoro della compagnia, tuttora fortemente attiva, che rimette in scena il repertorio di Bausch (considerato ormai un classico della danza contemporanea) lasciandone intonsa la regia, ma non senza il tentativo di rinnovarne il messaggio e l’interpretazione.

In scena si assisterà al solo tratto da “Agua”, un pezzo di Pina Bausch con il costume di Marion Cito e le musiche di Susana Baca interpretato da Julia Shanahan.

Per queste e per maggiori info inerenti il programma del gala, il regolamento del concorso e lo storico del Premio Danza Carlo Gesualdo si suggerisce di visitare il sito ufficiale www.premiodanzacarlogesualdo.it